La procedura di sfratto rientra tra i procedimenti speciali che hanno quale presupposto l’esistenza di contratto di locazione tra le parti.

Il procedimento è diverso se si tratta di immobile adibito ad uso abitativo ovvero diverso (commerciale).

Ottenuta in tempi abbastanza celeri una convalida di sfratto, si procede alla notificazione del predetto titolo unitamente ad un precetto di sloggio nel quale si richiede un adempiemnto spontaneo dell’obbligazione di rilascio dell’immobile.

Nella persistente indifferenza del inquilino moroso, si procede con l’azione esecutiva con l’intervento dell’Ufficiale Giudiziario e delle Forze dell’Ordine.

A tale procedura si affianca parallela quella di recupero del credito rimasto impagato.